• Pro Loco Alte Montecchio

  • Comune Montecchio Maggiore

  • F.I.T.A.

.

Montecchio a teatro 2001

.

Le compagnie di teatro amatoriale del Veneto si ripresentano a Montecchio per concorrere al 9° "Trofeo Vasca d’Argento".  Il concorso prevede la stessa formula di regolamento delle passate edizioni con il pubblico sempre protagonista che sceglierà attraverso il proprio voto il vincitore.   Non mancherà lo spettacolo (fùori concorso) presentato dai giovani attori della Scuola Media Statale Anna Frank di Montecchio Maggiore.   Nel presentarvi di seguito il programma dettagliato, auspicando di ritrovarci numerosi rinnoviamo il nostro arrivederci a Teatro.

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 20,45 presso il Teatro Patronato S. Antonio - ANSPI
 
Montecchio Maggiore - Via Pieve (dietro Ospedaie Civile).

Per tutte le altre informazioni: tel. 0444.696546 (Pro Loco Alte Montecchio)

Prezzi dei biglietti per i singoli spettacoli:   Interi L. 10.000  -  Ridotti L. 8.000  -  Ragazzi L. 5.000

 

.

Venerdì 26 ottobre 2001 - ore 20,45
SPETTACOLO D’APERTURA
Gruppo teatrale Scuola Media Anna Frank
fuori concorso - ingresso gratuito

Balletto d’apertura "Bad" M. Jackson, balli etnici europei. Spettacolo "La storia siamo noi".  Non sono solo i grandi avvenimenti a fare grande la storia, ma anche le piccole vicende quotidiane vissute da ogni persona, così la storia della gente di Montecchio, conosciuta attraverso fonti orali o scritte si fonde con gli eventi della storia nazionale 1900/1945. Balletto di chiusura "Ymca" Village People.

....

Sabato 3 novembre 2001 - ore 20,45
IL MEDICO PER FORZA

di Moliére
Compagnia "La Ringhiera" - Vicenza

Sganarello bisticcia con la moglie Martina e la picchia. La donna intende vendicarsi. Due servi in cerca di un medico che possa guarire la figlia del loro padrone da un improvviso mutismo, gliene offrono l’occasione. Martina dice loro che Sganarello è un medico prodigioso che però ha bisogno di essere bastonato prima di ammettere la propria professione. Dopo una gragnuola di colpi Sganarello riconosce di essere medico. Si presenta quindi a Geronte, padre di Lucina, vestito da medico. La ragazza finge di essere muta perché, innamorata di Leandro, è decisa a non contrarre, invece, un indesiderato matrimonio. Leandro stesso, con la promessa di una lauta ricompensa, cerca di convincere Sganarello ad aiutarli nel loro piano. Sganarello presenta quindi Leandro come farmacista a Geronte. Lucinda ritrova la voce e urla che sposerà solo Leandro. Sganarello consiglia al farmacista di curare l’ammalata con una presa di fuga purgativa. Il rimedio viene attuato, ma Sganarello rischia di essere impiccato per avere favorito la fuga dei giovani. Quand’ecco che Leandro e Lucinda tornano. Il giovane, divenuto ricco per un’improvvisa eredità, ottiene subito la mano dell’amata. Sganarello perdona la moglie del tiro giocatogli perché, nonostante le botte, ha provocato la sua elevazione alla dignità di medico.

...

Sabato 10 novembre 2001 - ore 20,45
ZOGANDO A TRESETE

di Baldanello Emilio

Compagnia "Teatro Insieme" - Vicenza

Il  lavoro in tre atti riprende i modi della commedia degli equivoci e degli intrecci di goldoniana se non addirittura plutoniana memoria, e come in questi modelli si conclude con il classico lieto fine. La necessità di ricercare a ogni costo un padre, quale indispensabile ‘referenza’ per un titolato matrimonio, genera una reazione a catena dagli esiti imprevedibili. Il sicuro tratteggio dei personaggi, l’agilità della trama, la freschezza del dialogo, fanno del testo un piccolo gioiello della tradizione teatrale veneta, più popolare e genuina.

...

Sabato 17 novembre 2001 - ore 20,45
OPERAZIONE CALZAMAGLIA

tratto da "Chase me, Conrad" di Ray Cooney
Compagnia "La Rumarola" - Garda (VR)

Un ballerino russo, in tournée alla Scala, non vuole tornare in Russia. Siamo ai tempi della guerra fredda ed è in atto una conferenza internazionale. La prima ballerina della Scala aiuta il collega russo a fuggire e lo porta, come primo rifugio, nella casa di un’amica, figlia di un pezzo grosso della Marina italiana al quale, ovviamente, deve essere tenuta segreta la cosa.   Per riuscire nell’intento si scatena una girandola di equivoci che vedono coinvolti un fidanzato sconvolto dagli eventi, un giardiniere compiacente, un agente segreto, un vigile scrupoloso ed altri personaggi minori, ma tutti molto coinvolti nella turbinosa vicenda alla fine decidono che pur di uscire da tutto quel tourbillon è meglio tornare a Mosca.

...

Sabato 24 novembre 2001 - ore 20,45
FIORE DI CACTUS
di J. Barillet e J.P. Grédy
"Compagnia della Torre" -
Padova

Tony Simmons, amante di Julian, tenta il suicidio per amore di lui ma viene salvata dal vicino di casa: Igor. Preso dal rimorso, Julian decide di sposarla ma avendole sempre fatto credere di avere già moglie, è costretto a pregare Stefania, la sua infermiera, di prestarsi a recitare la parte della consorte favorevole al divorzio. Inizialmente reticente, Stefania Dickinson infine accetta; ma il coinvolgimento nella storia di personaggi quali Harvey, Georgia, Sanchez e la signora Durand non faranno che complicare irrimediabilmente la vita a Julian, il quale aggrava la sua situazione mentendo spudoratamente per cercare di salvare capra e cavoli. Stanca di essere coinvolta suo malgrado in una storia che le sconvolge l’esistenza, Stefania decide di mettere fme alla serie di equivoci e rivela a Tony la sua vera identità. Tony, indispettita per l’inganno, lascia Julian per Igor; e Julian si accorge fmalmente di Stefania, da sempre segretamente innamorata di lui. La commedia è la rivisitazione di un’antica e perenne favola che variando dosi e ingredienti va da "Cenerentola" a "Pretty woman" ma che è qui riproposta con credibile semplicità, brio e rara eleganza.

...

Sabato 1 dicembre 2001 - ore 20,45
NON TI PAGO

di Eduardo De Filippo
Compagnia "A Fenestra" - Treviso

Ferdinando è titolare di un "banco lotto" di cui è dipendente l’innamorato della figlia. Quando il giovane, Bertolini, vince una quaterna di 4 milioni è convinto che il padre della ragazza, adesso che è ricco, gliela lascerà sposare, e invece... Invece è il contrario: Ferdinando denuncia il giovane per truffa: Bertolini, infatti, rivela che è stato proprio il padre di Ferdinando, in sogno, a dargli quei numeri. Dunque, trattasi di errore del "fantasma": i numeri erano per Ferdinando, non per Bertolini.  Vita quotidiana della Napoli popolare, tra vincite al lotto e superstizione.

...

.....

ALBO D’ORO TROFEO "VASCA D'ARGENTO"

1993 LE BARUFFE CHIOZZOTTE  -  Compagnia "Teatronovo" - Chioggia (VE)

1994 TARTUFO  -  Compagnia "Teatronovo" - Chioggia (VE)

1995 I BALCONI SUL CANALAZZO  -  Compagnia Teatrale "Ei Vicolo" - Venezia

1996 LA ZIA DI CARLO  -  Compagnia "I Teatranti" - Vaidagno (VI)

1997 EL MAS’CIO: PROCESSO, MORTE, RESURESSION!  -  Compagnia Teatrale "Astichello" - Monticello C. Otto (VI)

1998 DIECI PICCOLI INDIANI  -  Compagnia "La Trappola" - Vicenza

1999 QUESTI FANTASMI  -  Gruppo Teatrale "Calembour" - Montecchio Maggiore (VI)

2000 EL BARBIERO DE PORTA MONTE  -  Compagnia Teatrale "Astichello" - Monticello C. Otto (VI)

© 2000-2001 Novatec s.r.l. - tutti i diritti riservati