informazioni utili

.

e-mail che spasso!

.


Chi non si diverte a mandare messaggi e-mail alzi la mano!    

Il messaggio e-mail, come anche l'SMS col telefonino, è diventato uno degli "hobbyes" più seguiti del momento.  Anche presso le aziende e le organizzazioni di tutti i generi, anche se non proprio con lo stesso spirito, le e-mails sono diventate sinonimo di comunicazione rapida ed efficiente.   Si tratta di una tendenza generalizzata a livello mondiale, basti pensare che ogni giorno sono spediti attraverso la rete centinaia di milioni di messaggi ed è previsto che entro il 2002 verrà superato il miliardo di messaggi giornalieri !!

Diventa necessario per tutti, anche per gli scettici ad oltranza, documentarsi con tutte le novità del settore.   Cerchiamo di dare qualche piccola informazione di base per chi non avesse altre possibilità di reperimento.

Cos'è Netiquette

Il termine (net - etiquette) significa "etichetta della Rete", definisce tutte quelle norme, non scritte ma raccomandabili, che vanno rispettate nella comunicazione con gli altri attraverso la posta elettronica. Queste sono le semplici regole da conoscere e rispettare per evitare di essere presi per "cybercafoni".

  1. Non scrivere mai in maiuscolo: una PAROLA in maiuscolo, nel linguaggio di Internet è l’equivalente di un urlo.
  2. Un messaggio di posta elettronica è come una lettera: bisogna ricordarsi di firmarlo. 
  3. Preferire messaggi brevi e senza giri di parole: sono più rapidi da leggere e si riducono le possibilità di fraintendimento. 
  4. Non pubblicare mai i messaggi di posta elettronica ricevuti senza aver chiesto il permesso all’autore.     
  5. Non inviare messaggi pubblicitari che non siano stati richiesti (Spamming).   
  6. Evitare le lettere a catena (o catena di S. Antonio), specie quelle che promettono improbabili guadagni: si tratta infatti di un inutile spreco di tempo per tutti.   
  7. Rispettare gli altrui usi e costumi: in Rete ci sono milioni di persone diverse fra loro.     
  8. Non formalizzarsi su errori di grammatica o sintassi: possono essere errori di battitura o di persone che stanno scrivendo in una lingua che non è la loro. 
  9. Se possibile indicare chiaramente l’oggetto del messaggio nell’apposito campo: per chi lo riceve è un ‘indicazione preziosa.   
  10. E' pratica comune non superare le 4 righe per la propria firma.  
  11. Evitare il "quoting" eccessivo: quando si risponde a una mail (per mezzo del tasto "reply" o "rispondi")  l’intero messaggio è evidenziato dal client di posta elettronica.   Il destinatario riceverà così sia il testo del suo messaggio e sia la risposta.    
  12. Fare attenzione ai cc (copia carbone) quando si risponde a un messaggio. Non è sempre necessario continuare ad includere tutte le persone destinatarie della mail iniziale se la conversazione ormai è diventata uno scambio a due.  
  13. Evitare i messaggi troppo grandi, contenenti per esempio file allegati con immagini o musica capaci di ingombrare la casella altrui e rendere molto lungo lo scaricamento della posta in arrivo.

 

La chiocciolina @ 

Molti pensano che il carattere @ (at) sia nato con Internet. La chiocciola invece nasce intorno al VI-VII secolo per venire usata a scopi commerciali; in Inghilterra, sostituiva la frase completa "al prezzo di".    Col tempo ha quindi assunto il valore di presso, equivalente all’italiano c/c. Oggi si usa il simbolo @ (at) per separare il nome dal dominio negli indirizzi e-mail, ma ogni nazione lo chiama in maniera diversa.

  • Italia: chiocciolina
  • Francia: petit escargot (chiocciolina)
  • Germania: klammeraffe (coda di scimmia)
  • Finlandia: miau (coda di gatto) 
  • Norvegia: kanel-bolle (dolce avvolto a spirale alla cannella) 
  • Israele: shtrudel (dolce omonimo)
  • Danimarca: snabel (una A con proboscide)
  • Spagna: arroba (simbolo per un’unita’ di peso di circa 25 libbre)
  • Olanda: apenstaartje (coda di scimmia)

Le FACCINE

Le  "faccine" sono i nuovi geroglifici.  I messaggi cifrati figurati della nuova civiltà delle comunicazioni ad interposizione tecnologica.  Sono immagini stilizzate con le quali si vuole inserire un po' di brio nella comunicazione e, nel contempo, trasmettere una sensazione visiva con l'utilizzo di pochissimi caratteri.

La composizione e l'interpretazione di questi ideogrammi è personale, a volte risulta difficile per altri capirne il significato a cui pensava l'autore, in ogni caso si tratta di espressioni simpatiche normalmente gradite.

Questa è una piccola raccolta delle  composizioni più utilizzate con relativo significato.   Sono possibili a volontà sia aggiunte che interpretazioni....

 

 

Come funziona:

 

 

© 2000-2001 Novatec s.r.l. - tutti i diritti riservati