barzellette per tutti!

 sesta parte

 

Un signore mentre viaggia a bordo della sua automobile, vede da lontano il sopraggiungere di un corteo funebre. Accostandosi a destra nota che al seguito dell'autovettura con la salma c'e' un signore con tanto di occhiali scuri da sole e con un grosso cane lupo al guinzaglio, seguito a pochi metri da un discreto corteo composto di soli uomini.   Esterrefatto ed incuriosito da quanto si presentava ai propri occhi, scende dall'auto e si accoda al corteo, cercando via via di avanzare posizioni fino a raggiungere la persona con il cane al guinzaglio.       Timidamente approccia un discorso: "Condoglianze..."   -"La ringrazio"  fa l'uomo    - "e' stata una terribile tragedia per me e per Toby, il nostro cane"   - "Era sua moglie?"   continua l'uomo sempre piu' incredulo...
- "Si, era mia moglie.... oddio che fine orribile!!"    - "E.... come e' morta?"   - "...e' .....e' ..... e' stato lui, Toby, il nostro cane, che in un momento di chissà quale pazzia,  le si e' avventato contro e in mezzo secondo  l' ha sbranata!"
Impietrito da quanto dettogli, il curiosone prende coraggio e chiede....   "Scusi.... sa'... non e' il momento, ma lo presterebbe anche a me il suo cane?"      E il vedovo senza scomposi e indicando il corteo alle sue spalle...
"Si metta in coda !!"


Una sera, rientrando a casa, un liceale contestatario annuncia al padre:  -Oggi ci siamo divertiti davvero un mondo! Abbiamo messo una bomba sotto la scrivania del professore di Storia... -Ma siete pazzi?! Che cosa dira' domani il preside quando tornerete a scuola?   -Scuola?    Quale scuola?

Il signor Rossi ha dei terribili dolori allo stomaco, va dal medico il quale, dopo averlo visitato, gli prescrive delle pillole: -Queste pillole sono molto forti, le raccomando di prenderne una il lunedì, salti il martedì, una il mercoledì, salti il giovedì, una il venerdì, salti il sabato e così via fino a  quando non avrà finito la confezione.   Due settimane dopo il signor Rossi torna dal medico che gli chiede: -Va meglio il suo stomaco? -Il mio stomaco adesso va bene, ma-, aggiunge il paziente, -potrebbe darmi qualche medicina per le gambe? Con tutto quel saltare, mi fanno un male tremendo!

Un contadino, ha un maiale.    Un giorno passa un signore e dice:-Bello sto maiale, che gli dai da mangiare?   Il contadino: -Ah, gli dò gli avanzi, le zanzare morte, tutte le schifezze possibili.  IL signore: -Infame! Sono della protezione animali! 100.000 £ di multa!   Due settimane dopo passa un altro signore e dice: -Bello sto maiale, che gli dai da mangiare?   Il contadino: -Ah, la mattina il cappuccino e il cornetto, a pranzo le tagliatelle col ragù e a cena la bistecca.   Il signore dice: - Infame! 100.000 £ di multa, sono della "fame nel mondo", ci sono dei bambini che muoiono di fame e tu ad un  maiale gli dai queste primizie!   Due settimane dopo passa un altro signore e dice: -Bello sto maiale, che gli dai da mangiare?  Il contadino: -Ah, gli dò 10.000 £ se lo va a comprare da solo!

 

Perché un carabiniere rimane fisso per ore davanti ad uno scaffale del supermercato? - Perché su alcuni prodotti c'è scritto: CONCENTRATI.


Un carabiniere arriva a tarda notte presso un albergo di una città in cui si trova per una trasferta investigativa. Il portiere di notte gli fa: - Vorrebbe una stanza con acqua corrente? - Perché? Ti sembro una trota?

 

Un ragazzo genovese si presenta dal padre prima di uscire:
- Papà, mi daresti 50 mila lire che devo andare a fare delle compere?
Il padre, noto tirchio, gli risponde:
- 40 mila lire??? E cosa ci devi comprare con 30 mila lire?
- E dai papà...
- Perché 20 mila lire non ti bastano? Vabbe' eccoti 10 mila lire e portami 5 mila di resto!

 

Ci sono tre bambini in campeggio, due milanesi e uno romano. Uno dei due milanesi fa: Il mio papy e' piu' veloce dei vostri. Alle 13:00 esce dalla sua fabrichetta prende il Ferrarino e alle 13:30 l'e' a casa!  L'altro bambino milanese allora esclama: No... il mio papy e' piu' veloce dei vostri. Esce dalla fabrichetta alle 13:00, prende il Maserati e alle 13:15 l'e' a casa!  Il bambino romano con una flemma invidiabile: Ve state proprio a sbaja'... mi padre e' er piu' vveloce de tutti! Lui lavora ar comune, esce alle 13:00 ma alle 12:30 sta sempre a casa!!!

 

Ci sono tre amici negozianti che stanno discutendo  su chi fra di loro è il più bravo nelle vendite:
- Pensate che io ho venduto uno stereo ad un  sordo!
Un altro interviene e fa:
- Puah... robetta! Pensa che io ho venduto una  racchetta da tennis ad un monco!
Il terzo, con aria da vincitore:
- Beh... io ho venduto un orologio a cucù ad un  Carabiniere!
- E cosa c'è di strano?
- Che gli ho venduto anche un quintale di mangime  per l'uccellino