--  benessere & salute  --

IL GINOCCHIO E
PROBLEMATICHE RELATIVE


Dicembre 2000

 
L'ARTICOLAZIONE DEL GINOCCHIO,è di tipo mobile, quindi una diartrosi di tipo particolare, in quanto alcuni la ritengono un'articolazione di tipo trocleare.
La caratteristica principale di questa articolazione è quella di essere provvista di una capsula articolare. Per quanto riguarda il ginocchio l'articolazione è organizzata con degli elementi che gli permettono una controllo in modo particolare per la funzione di stabilità. Ci sono elementi che si trovano all'interno della capsula articolare, detti anche legamenti intracapsulari, come ad esempio il legamento crociato anteriore e posteriore, elementi che prendono il nome di menischi che forniscono un servizio di ammortizzazione e non solo all'articolazione stessa.
Poi, abbiamo la presenza di altri elementi che troviamo all'esterno della capsula, essi sono: i legamenti collaterali esterni detti anche mediale  e laterale ed il tendine rotuleo che collega il muscolo che sta sopra la coscia alla tuberosità tibiale.
Questo muscolo si chiama quadricipite femorale ed in realtà a sua volta è composto da quattro muscoli che hanno origini diverse, ma lo stesso punto di inserzione. ( collegamento alla tibia tramite il tendine rot.).
 
Ribadisco il concetto che vi sono due strutture preposte a favorire il controllo della stabilità, ma in quali situazioni e per effetto di quali direzioni il ginocchio si può trovare in una situazione di pericolo e di traumatizzarsi appunto, per divenire così instabile.
Abbiamo già visto che vi è la presenza di due legamenti all'interno della capsula, questi due elementi favoriscono il controllo nel momento in cui viene svolto il movimento di flesso estensione. Si tratta del movimento che avviene quando flettendo le gambe noi cerchiamo di andare a raccogliere un biglietto a terra, la discesa sarà la flessione e la risalita sarà l'estensione dell'articolazione. In traumatologia dello sport succede spesso, che esasperate sollecitazioni in questo apparentemente banale movimento, producano delle lesioni anche gravi, che avvengono nel compartimento interno che chiamiamo intracapsulare.
Anche eventi di tipo distorsivo al 2° e 3° grado possono essere la causa di lesioni legamentose intracapsulari e tante altre situazioni ancora.
I legamenti invece esterni che abbiamo definito collaterali mediale e laterale, hanno la funzione di fornire una stabilità, nella misura in cui il ginocchio tenda ad assumere una scorretta posizione che potrebbe comprometterne l'integrità. Si tratta principalmente di evitare, che le due ginocchia si tocchino dalla parte interna mentre le caviglie si spostano in modo esagerato verso l'esterno. Questo tipo di evento è definito come ginocchio valgo o ad x ed è molto frequente nell'adolescente.
Anche la situazione inversa pur essendo più rara, è una forma lesiva per il legamento coll. esterno del ginocchio, mi riferisco al ginocchio varo. Si tratta della forma in cui si nota che tra le ginocchia non vi è contatto ma sembra all'occhio umano di vedere una doppia parentesi aperta ( ).
 
Giancarlo Faedo

visita il sito "STUDIO ATTIVITA' MOTORIA" di G.Faedo

 

© 2000 Novatec s.r.l. - tutti i diritti riservati